Le star in campo per Vicky, la bimba che rischia la cecità

di Carlotta Lombardo - 21 marzo 2021

Da Maldini a Ferragni, Kostner e Maric, l’asta benefica online «Eyes on The Future Virtual Gala» (giovedì ore 21) per la piccola affetta da una rara malattia genetica

Per lei, scenderanno in campo i vip della moda e dello sport, pronti a condividere il proprio tempo con chi si aggiudicherà uno degli 86 premi dell’asta benefica online per la ricerca sull’amaurosi congenita di Leber, malattia genetica di cui Vicky, 7 anni, è affetta e che colpisce due bambini ogni 100 mila provocando la cecità. Un evento speciale con premi altrettanto speciali. All’«Eyes on The Future Virtual Gala», giovedì alle 21, ci si potrà aggiudicare un’ora di pattinaggio con Carolina Kostner; un’immersione con il fuoriclasse di apnea Mike Maric; nove buche con il coach Alberto Binaghi; una giornata con il più grande sciatore nautico paralimpico di tutti i tempi: Daniele Cassioli (25 titoli mondiali). Ma anche le sneakers disegnate e firmate da Chiara Ferragni, il pallone del Milan autografato da Paolo Maldini, la maglietta della Juve da Cristiano Ronaldo.

Virtual Gala Eyes on the Future
L’impegno di campioni sportivi e fashion blogger

Campioni sportivi e fashion blogger, pronti a finanziare la ricerca su una malattia con un finale inesorabile. «Li ho contattati uno a uno raccontando loro la storia dell’asta che volevo organizzare. Un po’ per caso, un po’ per conoscenze comuni, alla fine ce l’ho fatta», racconta Silvia Cerolini, mamma di Vicky. E come è andata? «Cassioli, che è cieco fin dalla nascita, l’avevo sentito parlare a Radio Deejay, ospite di Fabio Volo. Così gli ho scritto una mail. Mi ha risposto subito, entusiasta. Maric invece lo conosco dall’infanzia ma ci eravamo persi di vista. L’ho rivisto sul profilo Instagram di Filippo Magnini, campione di nuoto e sostenitore della raccolta fondi Through Vicky’s Eyes che ho messo in piedi tre anni fa per finanziare la ricerca sulla malattia di mia figlia. “Quello lo conosco!”, ho pensato. Anche qui, ho scritto». Risultato? Un’immersione guidata con Maric nella piscina di acqua dolce di origine termale più profonda del mondo, la Y-40, a Montegrotto Terme.

Gli oggetti del desiderio: dalle scarpe della Ferragni alla maglia di Ibrahimovic

Tra i premi all’asta, già attiva online al sito www.eyesonthefuture-milano.com, c’è anche un’ora di allenamento con i campioni mondiali di pattinaggio Anna Cappellini e Luca Lanotte, oltre a autentici oggetti del desiderio. Le scarpe della Ferragni, la maglietta ufficiale della Juventus firmata da Gianluigi Buffon e quella del Milan di Ibrahimovic, un capo della nuova collezione creata da Carolina Kostner e un paio di pattini da ghiaccio nuovi autografati dalla regina del ghiaccio. «Ho studiato alla Bocconi e un mio compagno di università conosceva Carolina — continua Silvia —. Non l’ho mai incontrata, ma ha accettato subito di partecipare. La Ferragni? Ero riuscita a farle raccontare da una conoscente, durante uno shooting pubblicitario, il progetto di raccolta fondi per Vicky e sono così riuscita ad avere le scarpe che ora si trovano all’asta».

In tre anni raccolti 650.000 euro per la ricerca

«Eyes on The Future Virtual Gala» organizzato in partnership con Fondazione Mediolanum e Retina Italia Onlus segue il primo «Eyes On The Future Gala» che si è svolto a Londra nel 2018 con il supporto di Sua Altezza Reale Sophie, contessa di Wessex, e ha raccolto 350 mila sterline. «In tre anni ho messo insieme più di 650 mila euro attraverso donazioni ed eventi, e di questi più di 400 mila sono già stati investiti in innovativi progetti di ricerca — conclude Silvia — . A oggi una cura non c’è, ma la ricerca fa passi da gigante. Il traguardo non sembra così impossibile tenendo conto che negli Usa esiste una cura approvata che però funziona in altre condizioni diverse dalla sua, ovvero quando la stessa malattia deriva sempre da un difetto genetico, ma purtroppo differente dal suo». Il 25 marzo si compirà un altro piccolo passo verso la ricerca di una cura. Ma per aiutare la piccola Vicky e i bambini affetti dalla sua malattia servirà il contributo di tutti.

Skip to content