Boom di donazioni per Vicky, la bimba destinata a diventare cieca

di Fausta Chiesa - Novembre 2018

Il crowdfunding ha ricevuto 180 donazioni in poche ore. Non soltanto soldi, ma anche messaggi di solidarietà. La mamma: «Ho pianto dalla commozione». La campagna continua

È boom di donazioni per Vicky, la bambina di cinque anni destinata a diventare cieca a causa di una malattia rara infantile che colpisce due bambini ogni 100mila, la amaurosi congenita di Leber. La campagna di crowdfunding lanciata dalla mamma, Silvia Cerolini ( 36 anni di Milano che da qualche anno vive a Londra con la famiglia) ha ricevuto tantissime adesioni: 180 in poche ore ieri, per un totale di oltre 5mila euro. «Per noi è molto importante – dice Silvia – non soltanto per i soldi ricevuto che andranno interamente per la ricerca, ma anche per i messaggi di solidarietà che accompagnavano le donazioni. Ho pianto dalla commozione».

Vittoria Orlandi

La malattia è legata a un difetto genetico: la mancanza del gene Rdh12. La malattia fa ridurre progressivamente il campo visivo e senza cura è certo che perderà la vista. Possono essere 5-10 anni, ma la perderà. Le speranze per salvare gli occhi di Vittoria ci sono, ma dipendono dalla ricerca: serve una cura genetica o una cura sperimentale. Esiste un progetto di ricerca triennale guidato dal dottor Mariya Moosajee in collaborazione tra la University College London (UCL) e il Moorfields Eye Hospital a Londra (l’ospedale oftamologico piu grande d’Europa) per mettere a punto farmaci in grado di rallentare la progressione della malattia. Ed è alla ricerca di fondi per finanziare la ricerca e permettere alla figlia di continuare a vedere che la mamma di Vicky sta dedicando la sua vita e ha lanciato una raccolta fondi in crowdfunding: www.justgiving.com/crowdfunding/vickyseyes.

Per aiutare Vicky erano già scesi in campo alcuni «vip» con l’iniziativa «V selfie» nel giorno del World Sight Day celebrato l’11 ottobre scorso. Si erano fatti un autoscatto Laura Barriales, Giorgia Palmas, Maria Grazia Cucinotta, Rossana Dian, Marco Maccarini, Filippo Magnini, Flavia Pennetta, Fabio Fognini e Milly Carlucci.

Skip to content